Lunedì, 24 Luglio 2017

Giuseppe Comuniello

ARTISTA

Si occupa di RICERCA ARTISTICA E COREOGRAFICA

Giuseppe Comuniello nasce a Viareggio e cresce a Fucecchio. Nel 2007 perde la vista a causa di una malattia alla retina. Lascia quindi la propria attività di pasticcere dedicandosi alla pratica di diversi sport e avvicinandosi alla danza grazie a Virgilio Sieni, col quale fa il suo debutto in scena nella coreografia “Archeologia del corpo e della luce”.  Partecipa al duo Prima danza su ciò che ignoro (2009), interpreta gli assoli Atlante del bianco (2010) e Pinocchio_leggermente diverso (2013), fino alle Danze leggermente diverse presentate nel 2014 alla Biennale Danza di Venezia. In questa occasione lavora nell’arco di un mese, attraverso l’improvvisazione, su alcuni temi di movimento connessi a personaggi provenienti dal mondo della fiaba e della commedia dell’arte, facendo avvicinare alla danza altre persone non vedenti.

Dal 2016 collabora con l’associazione “Muvet” tenendo laboratori  chiamati Pratiche condivise, facendo incontrare in laboratori di danza persone comuni, non danzatori e anche danzatori.

Conduce laboratori di movimento consapevole attingendo altresì alla danza contact improvisation; tra gli ultimi, l'intervento per #Unlimited Workshop a Oriente Occidente - Rovereto (2016) e i laboratori per il festival La Democrazia del Corpo - Firenze (2016/2017).

 

Dal 2017 lavora per teatro danzabile con Emanuel Rosemberg, al progetto “disability on stage” con il coreografo Emanuel Gat e gli studenti del secondo anno dell’università “zhdk” di Zurigo.

Partecipa come danzatore al progetto europeo sulla danza inclusiva Moving Beyond Inclusion i cui partners sono Oriente Occidente Festival, Candoco Dance Company, The Croatian Institute for Movement and Dance, Producentbyrån/Spinn, Tanzfähig, BewegGrund.

Eventi